Accompagnamento nel lutto: Spiritualità ed umanità

La venuta meno del sostegno della comunità e dell’appoggio delle istituzioni – che ha contraddistinto negativamente questo periodo –  ha acuito ancora di più la fragilità di coloro che possono contare solo sulle proprie risorse e capacità psicologiche per affrontare ed elaborare il lutto. 

D’altro canto, la superficialità dei network sociali e culturali, tendente a sottovalutare l’importanza di tale esperienza, rende maggiormente complicato e difficoltoso il cammino necessario per superare l’evento luttuoso, fino a qualche tempo fa,  scandito da modi e ritualità ben codificati. 

Un lutto vissuto in solitudine può comportare conseguenze, a volte molto pesanti, sia per il singolo che per la società, con costi inestimabili legati soprattutto allo stato di salute:  la mancata elaborazione del lutto può infatti determinare difficoltà di carattere psicologico, sociale, economico e relazionale in genere.

Dedicare una sezione a questa esigenza ed alle possibilità per accompagnare ed essere accompagnati in un percorso di vita e di rinascita quale è quello del lutto, può contribuire a rendere migliore la vita di chi sta intraprendendo un percorso così delicato.

Sezione curata da:

Maria Angela Gelati

giornalista, tanatologa e formatrice nelle materie collegate alla morte, al lutto ed alla Death education.
Ideatrice e curatrice, insieme a Marco Pipitone, della prima Rassegna di Cultura in Death Education Il Rumore del Lutto (www.ilrumoredellutto.com), è blogger de Il Fatto Quotidiano.

Il lutto soffocato dal coronavirus

Di Nicola Ferrari

“È stato ricoverato d’urgenza e da allora non ci ha più visto, non ha sentito le nostre voci, non ha più sentito la nostra forza. E quando è morto me lo hanno detto con una chiamata, al cellulare, neanche ti possono guardare negli occhi (…)

La pandemia come occasione di cambiamento

Di Sabina Fresch

In questi giorni particolari, in cui le indicazioni molto chiare invitano a rimanere lontani fisicamente gli uni dagli altri, ci sono persone per le quali assecondare il rispetto delle regole diventa più difficile e doloroso (…)

Il dolore del lutto e l’importanza della “death-etiquette” online

Di Marianna Martini

Ad oggi nessuno sembra essere esente dalla frenesia della routine quotidiana, in cui si riscontra una non indifferente corsa all’essere “sempre connesso”, nemmeno il dolore, in particolare quello legato alla perdita di una persona cara (…)

I giorni dell’abbandono a Dio

 di Amalia Prunotto

Il suono del cellulare spezza il silenzio irreale in cui è immersa la  casa: è la  collega con cui condivido sogni e progetti, confidenze e risate….il solito saluto scherzoso, la battuta ironica ancor prima di salutarla, non  le lascio il tempo (…)

I gruppi di auto mutuo aiuto

 di Maria Angela Gelati

La perdita di una persona affettivamente significativa segna la vita dei membri della comunità di cui la stessa faceva parte. Il venire meno dei legami e delle relazioni, parte fondamentale dell’esistenza di quella persona, determina un percorso di dolore e di sofferenza (…)

Elenco italiano dei Gruppi AMA per l’elaborazione del lutto

a cura di Fondazione De Leo Fund.

Durante questa ricerca il gruppo AMA Eventi di Roma ci ha concesso la sua lista di gruppi ama per l’elaborazione del lutto. Con questo materiale e quello rinvenuto online, il presente lavoro è il sunto di tutti questi contatti ed è aggiornata all’9/01/2020 (…)

Non sai come spiegare il lutto a tuo figlio?
Puoi usare il film “Il Re Leone”

di Andrea Cavallaro

Condividere il proprio dolore e riuscire a elaborarlo, a parlarne, è realmente difficile. Ma quando si tratta di farlo con dei bambini il compito può diventare ancora più duro. (…)

Un lutto senza memoria

 di Erica Zerbini

Quando una persona a noi cara muore, il nostro mondo cambia bruscamente. A poco a poco ci rendiamo conto che non potremo più comportarci come avevamo fatto fino ad allora: non potremo più comporre il suo numero di telefono per condividere una notizia importante (…)

ARCHIVIO