La ricerca di senso: la filosofia di fronte alla morte

La sezione conterrà riflessioni, resoconti di ricerca, articoli, etc. sui significati filosofici che accompagnano e interrogano la dimensione spirituale della Tanatologia.

Sezione curata da:

Francesco Campione

Tanatologo, Presidente Associazione Rivivere e Docente di Psicologia clinica e Psicologia della perdita e del lutto all’Università di Bologna

In collaborazione con:

Francesca Bonarelli

Responsabile Servizio di Psicologia degli hospice di Bologna e dei servizi clinici dell’Associazione Rivivere

Trascendenza

Francesco Campione

Un commento a Peter Sloterdijk, che divenne famoso in Germania nel 1983 quando pubblicò la Critica della ragion cinica, e una riflessione per formulare una teoria della spiritualità che superi i limiti e le illusioni delle Religioni e delle Culture (…)

Suicidio assistito con l’accordo di tutti?

Francesco Campione

Si è concluso presso la Corte d’assise di Milano il processo intentato contro il radicale Marco Cappato sulla base dell’articolo 580 del Codice penale (Chiunque determina altri al suicidio […] è punito (…)

Intervista Prof. Francesco Campione

In questo video, pubblicato dal Istituto Nazionale Italiano di Tanatoprassi a febbraio 2015, il Prof. Campione, tanatologo e psicologo, Presidente delle Associazioni Clinicacrisi e Rivivere, sviluppa vari temi legati alla sua esperienza (…)

MANIFESTO DELLA TANATOLOGIA

Francesco Campione

1. La morte non è solo un tema di riflessione, studio e ricerca. La morte è anche un problema esistenziale, il problema dell’esistenza umana.
2. La Tanatologia può essere, allora, considerata come lo studio del “limite” (…)

Zeta – La logica della finitezza di Giorgio Prodi

Francesco Campione

“Gli occhi della mente, così chiari nell’esame di figure distanti, si confondono quando siano volti a presenze troppo vicine. La morte è una d’esse, la più prossima: la portiamo dentro di continuo.” (…)

Fine  e  trionfo  del  tabù  della  morte  di  fronte  al  suo  mistero

Francesco  Campione

Sintetizzando  lo  schema  storico  di  P. Aries, la  morte  che  era  “addomesticata”  nel   Medioevo (grazie  ai  rituali  religiosi  che  trasformavano  il  suo  “non  essere”  nel “passaggio”  ad  un’altra  vita) diventa,  prima  il tramite  dell’angoscia  del  nulla (…)

Umanizzazione della Medicina e demedicalizzazione dell’Uomo di fronte alla morte

Francesco Campione

Il potere della Medicina sulla morte è direttamente proporzionale al suo potere di migliorare la qualità della vita allungandone la durata . Infatti, man mano che le malattie si cronicizzano (il vero successo della Medicina moderna)ci si sente vecchi sempre più tardi (…)

LA SPIRITUALITÀ UMANA NELLA PREPARAZIONE ALLA MORTE E NEL LUTTO.
INTRODUZIONE

Francesco Campione

L’assenza quasi totale, propria del nostro contesto (a parte pochi esempi abbastanza rituali di tipo religioso o di ascendenza Zen), dell’assistenza spirituale ai morenti e alle loro famiglie è da considerarsi un indice di modernità o di arretratezza? (…)