MEDITAZIONE DELLA SETTIMANA

Un momento settimanale per ascoltarsi; per crescere nel interiorizzare il passaggio del morire come parte essenziale del vivere; per evolvere umanamente e spiritualmente, sapendo accompagnare meglio chi è prossimo a questo passaggio; per vedere Oltre… all’umano timore,  riuscendo a cogliere  “nuovi colori” nella morte. Un’opportunità per condividere esperienze e riflessioni, specie espresse da coloro che hanno particolarmente approfondito questa dimensione esistenziale. Tutto questo al fine di rilanciare la propria vita in pienezza, anche alla preziosa luce del passaggio della morte.

Funzionamento: Ogni lunedì sarà postata una nuova riflessione. E’ possibile rispondere con una propria; la stessa, se lo riterremo opportuno, potrà essere pubblicata. E’ possibile scrivere anche personalmente a Giovannimaria Brichetti: g.brichetti@bibliodrama.it 

Sezione curata da:

Giovannimaria Brichetti

psicodrammatista formatore. Cofondatore del portale vivereilmorire.eu. Coordinatore dell’Associazione Italiana Bibliodramma.

Mi sono rappacificato, col pensiero di dover morire, quando ho compreso che senza la morte non arriveremmo mai a fare un atto di piena fiducia in Dio. Di fatto in ogni scelta impegnativa abbiamo sempre delle uscite di sicurezza. Invece la morte ci obbliga a fidarci totalmente di Dio.

Carlo Maria Martini

L’abbandono alla Divina Provvidenza; affidarci al vento dello Spirito; compiere la Sua volontà; avere fede, fiducia il Lui. Belle parole … anzi bellissime, il sogno della realizzazione della nostra anima …, ma c’è una parte di noi, almeno di me, che cerca sempre di “salvarsi” da sola, di soddisfarsi, consolarsi, ripararsi dal dolore … a proprio modo! Per poi trovarsi perennemente “da capo” riprovando a mettersi ancora una volta nelle Sue mani; e la ruota continua a girare … a vuoto! Speriamo davvero che “sorella morte” mi aiuti a realizzare, almeno in quel momento, il sogno dell’Abbandono totale nelle Braccia del Signore; sarebbe magnifico!

G.B.